KOREAN HAIR CARE ROUTINE

Ciao Ragazze/i! Le vacanze al mare sono sempre rigeneranti, ma i vostri capelli sono della stessa opinione? Il sale, il vento e il sole infatti, li sfibrano e rovinano tanto da costringerci alla famosa spuntata Settembrina. Qual è dunque la soluzione? Purtroppo non esistono rimedi definitivi, ma posso darvi dei buoni suggerimenti per contenere i danni e prendervi cura al meglio dei vostri capelli. Questi suggerimenti ovviamente non potevano che arrivare dalla patria del Beauty Asiatico: la Corea del Sud! Sul blog vi ho già parlato dei Canoni di Bellezza Asiatici e della celeberrima Skin Care Routine in 10 steps, completo quindi con l’articolo di oggi dedicato alla Korean Hair Care Routine.

Fotografia reperita in rete

La Korean Hair Care Routine nasce sulla falsariga della Skin Care Routine Asiatica di cui ritroviamo i molteplici passaggi e alcuni prodotti cardine. Come sempre, tenterò di darvi alternative low cost, home made o facilmente reperibili per poter riprodurre tutti gli steps a casa vostra senza troppi sforzi. Let’s go!

step 1: scrub del cuoio capelluto/ scalp treatment

Il primo step della Korean Hair Care Routine è lo Scrub per il Cuoio Capelluto. In Italia questa tipologia di prodotto è piuttosto nuova e ha cominciato a diffondersi solo nell’ultimo anno. Lo Scrub Scalp risulta utilissimo in tutti quei casi in cui si ha necessità di esfoliare delicatamente la cute e rimuovere cellule morte o crosticine. Trattandosi di un prodotto da applicare sulla pelle, vi consiglio di prediligere cosmetici ad inci verde, privi di profumi di sintesi o ingredienti occlusivi che potrebbero irritare o sensibilizzare la zona. In commercio sono disponibili diversi prodotti, per citarne uno vi consiglio lo Sculp Scrub di Natura Siberica (puoi acquistarlo QUI). In alternativa è possibile creare il proprio Sculp Scrub unendo:

  • Gel d’aloe (1 cucchiaio)
  • Olio di cocco (1 cucchiaino)
  • Zucchero di canna (1 cucchiaino)
  • 2 gocce di olio essenziale (tea tree o rosmarino per la cute grassa, lavanda per la cute sensibile/secca, limone per un effetto purificante/revitalizzante)

Il trattamento può essere fatto al bisogno e non più frequentemente di 1 volta a settimana. Per eseguire lo Sculp Scrub è sufficiente applicare una noce di prodotto sulla cute inumidita e massaggiare delicatamente per qualche minuto. Terminato il massaggio si passa allo Step 2.

step 2: shampoo

Il secondo Step è banalmente costituito dallo Shampoo. Il problema però può giungere se non avete ancora trovato uno prodotto adatto a voi. Personalmente vi consiglio di orientarvi su prodotti verdi, soprattutto se soffrite di cute problematica o di capello grasso. Qui di seguito vi lascio i link ad alcuni prodotti naturali particolarmente performanti.

Capelli sensibili/ delicati o con cute problematica:

Capelli Secchi/Trattati:

Capelli sottili/privi di volume:

Capelli Grassi:

step 3: scAlp brush

Prima di risciacquare lo shampoo si utilizza uno Scalp Brush. Lo Scalp Brush è generalmente uno spazzolino in silicone con dentini morbidi che coadiuva l’azione lavante del detergente e aiuta a stimolare il microcircolo del cuoio capelluto. Il massaggio inoltre favorisce l’ossigenazione del capello e ne stimola la crescita. Se non possedete uno Scalp Brush è sufficiente eseguire un massaggio di qualche minuto con i polpastrelli su tutta l’area, eseguendo piccoli movimenti circolari. Potete acquistare lo Scalp Brush cliccando QUI.

step 4: balsamo e maschera/ conditioner and hair mask

Dopo aver rimosso lo Shampoo con abbondante acqua tiepida, si passa all’applicazione del Balsamo o della Maschera Idratante. La Korean Hair Care Routine prevederebbe l’applicazione della maschera 1 volta a settimana e del balsamo per i restanti lavaggi. Per quel che mi riguarda i balsami in generale li trovo troppo blandi, quindi sentitevi liberi di applicare l’uno o l’altro prodotto come meglio preferite. Qui di seguito vi lascio i link ad alcuni prodotti con inci verde che potreste utilizzare per lo Step 4:

Una volta terminata l’applicazione e la posa, risciacquate con abbondante acqua tiepida.

step 5: risciacquo acido

Per concludere il lavaggio e neutralizzare gli effetti negativi del calcare presente nell’acqua del rubinetto, è consigliabile effettuare l’ultimo risciacquo con acqua fredda e un cucchiaio di aceto di mele. Se non sopportate l’odore dell’aceto, è possibile sostituirlo con succo di limone. L’acqua fredda acidificata svolge un’azione tonificante sulla cute, aiuta a chiudere la cuticola del capello, lucidarne il fusto e a riequilibrare il pH della pelle dopo il lavaggio. Per aumentare gli effetti benefici del trattamento è possibile sostituire la semplice acqua con un infuso di erbe: camomilla per un effetto lenitivo, rosmarino per un effetto lucidante/purificante.

step 6: scalp mask

Lo Step 6 prevederebbe l’applicazione della Scalp Mask, ovvero una maschera trattante appositamente studiata per essere applicata alla radice del capello e sul cuoio capelluto. Purtroppo non sono riuscita a trovare cosmetici ne verdi ne tradizionali da proporvi. Se proprio non volete rinunciare alla Scalp Mask per la vostra Korean Hair Care Routine, sarete costretti ad acquistarla on-line su shop asiatici. In fotografia potete vedere la Peppermint Fresh Scalp Cooling Mask Skinfood, reperibile su YesStyle.com (link QUI). L’alternativa home made potrebbe essere un semplice impacco di Gel d’Aloe Vera, in questo caso però vi suggerirei di applicarlo prima dello shampoo per non appesantire il capello.

step 7: lozione tonica per cuoio capelluto/ scalp tonic

Dopo la Scalp Mask si applica una Lozione Tonica, solitamente acquosa, dalle proprietà anti-caduta e stimolanti della crescita. Se non avete bisogno di prodotti medicali specifici e non state affrontando il fisiologico ricambio stagionale, vi suggerirei di saltare questo passaggio o di sostituirlo vaporizzando un semplice idrolato.

step 8: siero o essenza/ scalp serum or scalp essence

Lo Step 8 consiste nell’applicazione di un siero o di un’essenza specifica per il trattamento della cute. Come per lo Scalp Tonic, non sono riuscita a trovare prodotti similari se non da farmacia, contenenti medicinali per risolvere problematiche specifiche. Se non volete rinunciare a questo passaggio vi suggerirei di applicare qualche goccia di Acido Ialuronico. Per risparmiare consiglio l’acquisto di 1g di sodio ialuronato su Aromazone.com (clicca QUI) e di idratarlo con 99g di acqua distillata ai quali aggiungerete 16 gocce di conservante (clicca QUI). In questo modo avrete un agente idratante, lenitivo, ben tollerato dalla cute con una spesa minima.

step 9: leave-in & styling

Il penultimo Step consiste nell’applicazione dei prodotti per lo styling. E’ perciò il momento di utilizzare mousse, spray volumizzanti, spray anticrespo e/o prodotti in crema per definire i ricci. Se volete dare un tocco di asiatico al capello, vi consiglio l’olio di Camelia per definire e nutrire le punte. In fotografia potete vedere quello a marchio Le Fate Bio di cui vi ho parlato nell’articolo I NUOVI PRODOTTI ALL’OLIO DI CAMELIA LE FATE BIO, acquistabile QUI. Altrettanto degna di nota è certamente la linea bio e certificata Gyada Cosmetics. Qui di seguito vi lascio i link ai post specifici:

Ricordatevi infine di inserire nello step 9 anche un termoprotettore nel caso non riusciate a fare a meno della piastra o del ferro arriccia capelli.

step 10: piega

L’ultimo nonché decimo step consiste nella Piega. Liscia, mossa o riccia, al naturale, con phon o piastra, l’asciugatura conclude la Korean Hair Care Routine. Ecco qui di seguito qualche suggerimento per ottimizzare il risultato casalingo:

SPAZZOLA O PETTINE?

 

Indipendentemente da quello che preferite usare, ricordate di utilizzare spazzole o pettini in materiali rispettosi del capello. Il più indicato è certamente il legno, ma è possibile trovare valide alternative anche tra i materiali plastici. Un esempio è sicuramente tutta la linea di prodotti a marchio Tangle Teezer.

phon agli ioni

Per limitare l’effetto crespo o “dita nella presa”, assicuratevi di utilizzare un Phon con generatore di ioni. Il segreto per non rovinare eccessivamente il capello è comunque quello di farne un uso moderato. Non dimenticate inoltre di impostare una temperatura media e di tenere il getto di aria calda a non meno di 15 cm.

La Korean Hair Care Routine termina qui. Spero di esservi stata utile e di avervi dato nuovi spunti per prendervi cura al meglio dei vostri capelli. Se vi è piaciuto l’articolo, supportate il mio lavoro on line condividendo, commentando e lasciandomi un like. Alla prossima!

Potrebbe interessarti anche:

Published by

NaturalmenteJo

Ciao! Sono Giorgia, ma sul web potresti conoscermi come NaturalmenteJo. Tecnico ambientale con un diploma in grafica pubblicitaria, ho deciso di reinventarmi a 360° dedicandomi a due delle mie più grandi passioni: la scrittura e la cosmesi verde. Un po’ eterna Peter Pan, credo ancora che per realizzare i propri sogni basti impegnarsi e perseverare! Il mio motto? La vita è troppo breve per essere sprecata a realizzare i sogni degli altri. Per maggiori info su di me visita la pagina “about me”.

2 thoughts on “KOREAN HAIR CARE ROUTINE

  1. Non sapevo che esistesse una routine anche per i capelli! Lo scrub per cuoio capelluto di Natura Siberica ormai è un mio prodotto must have, bacioni ♥

Rispondi