EOS SECONDO NATURA: I NUOVI PRODOTTI DELLA LINEA BASE

Ciao Ragazze/i! Oggi vi propongo un Haul di un’azienda che mi piace moltissimo e che mi ha colta letteralmente di sorpresa proponendomi una collaborazione. Sto parlando di EOS Secondo Natura, un marchio tutto italiano che ho già testato in passato e che mi ha sempre affascinata per la sua filosofia fortemente green. Nel caso vi foste persi le vecchie recensioni relative al brand, vi lascio i link diretti in fondo all’articolo.

L’AZIENDA

EOS Secondo Natura è un’azienda di Treviso che formula i propri prodotti secondo il Principio di Precauzione. Tale principio consiste nell’evitare tutti quegli ingredienti che, seppur permessi, possono essere ritenuti nocivi in base a:

  • letteratura scientifica e ricerca
  • segnalazioni in farmacovigilanza di reazioni indesiderate
  • evidenze di effetti su un numero significativo di consumatori
  • valutazioni sulla sicurezza da parte degli esperti C.I.R.

EOS quindi si impegna a cercare alternative sicure sia per il consumatore sia per l’ambiente, formulando prodotti con materie prime derivanti da fonti rinnovabili vegetali. Sui cosmetici vengono eseguiti numerosi controlli, compreso il Patch Test, per valutarne il potenziale irritante. Infine le referenze EOS sono certificate VeganOKValore Ecologico, le quali garantiscono cosmetici:

  • privi di ingredienti di origine animale
  • testati e certificati non irritanti
  • a base di ingredienti prevalentemente biodegradabili
  • testati al Nichel (< 0,1 ppm)

Tutte le referenze del marchio sono anche prive di:

  • LAURILSOLFATI, LAURILETERESOLFATI E SIMILARI
  • TRIETANOLAMINE
  • SOLVENTI
  • ETOSSILATI
  • PETROLATI
  • SILICONI
  • CONSERVANTI
  • PROFUMO

LA LINEA BASE EOS SECONDO NATURA

La Linea Base Eos è studiata per offrire l’Essenziale, eliminando tutte quelle componenti cosmetiche che potrebbero scatenare reazioni avverse o sensibilizzazioni. Adatta alle pelli fragili, sensibili ed atopiche, si componeva sino a poco tempo fa di una singola referenza, ovvero il Base Detergente

Grazie alle continue richieste dei consumatori, EOS ha deciso di ampliare l’offerta della Linea Base con due nuovi prodotti. Essendo io particolarmente legata alla tematica delle allergie e avendo trattato l’argomento più volte sul blog, non ho potuto che essere entusiasta di testare le novità EOS 2017. I due nuovi cosmetici sono:


BASE FLUIDO IDRATANTE EOS SECONDO NATURA

Fluido idratante multiuso per viso, mani e corpo. La sua formulazione, specificatamente pensata per le pelli intolleranti, è a base di Burro di Karitè, Vitamina E, Trealosio, PCA, Urea ed estratto di Ribes Nigrum. La fullsize contiene 200ml di prodotto e viene venduta al pubblico ad un prezzo di 15,00€.

BASE SHAMPOO EOS SECONDO NATURA

Shampoo delicato formulato per l’utilizzo su cute problematica e ipersensibile. Indicato per bambini, adulti, anziani e persone affette da Sensibilità chimica Multipla, è adatto all’uso frequente in quanto formulato con tensioattivi vegetali, Vitamina PP, Trealosio, PCA, Urea ed estratto di Ribes Nigrum. La fullsize contiene 200ml di prodotto e viene venduta al pubblico ad un prezzo di 10,50€.

Per concludere, vi lascio un estratto del Ministero della Salute riguardante la Sensibilità Chimica Multipla, una patologia sempre più comune e per la quale sono stati appositamente formulati tutti i prodotti della Linea Base EOS Secondo Natura.

La Sindrome da Sensibilità Chimica Multipla (Multiple Chemical Sensivity Syndrome – MCS) o Intolleranza Idiopatica Ambientale ad Agenti Chimici (IIAAC) è un disturbo cronico, reattivo all’esposizione a sostanze chimiche, a livelli inferiori rispetto a quelli generalmente tollerati da altri individui, e in assenza di test funzionali in grado di spiegare segni e sintomi.
La reale esistenza e definizione di questa sindrome è oggetto di ampio dibattito a livello scientifico e al momento non vi sono ancora solidi parametri di riferimento per la diagnosi di tale patologia. Generalmente la sintomatologia si manifesta dopo un’esposizione o una ritenuta esposizione ad agenti ambientali, spesso segnalata come percezione di uno o più odori; talvolta però non è dimostrabile una relazione temporale tra sintomatologia ed esposizione.
Il quadro sintomatologico, che in genere tende a regredire a seguito della rimozione dell’agente chimico implicato, comprende disturbi numerosi e aspecifici a carico di più organi. Il quadro può presentare vari gradi di severità, dal solo malessere e discomfort fino a una grave compromissione della qualià della vita.

Per prevenire l’insorgenza di un disturbo di tale portata, SIMA Onlus (Società Italiana di Medicina Ambientale), in accordo con la Chemical Sensitivity Foundation, suggerisce tra le linee guida per la prevenzione di “utilizzare prodotti per l’igiene e la pulizia propria e della casa, il più naturali possibile, evitando fragranze e profumi in generale“.

Anche per oggi il post termina qui. Appena avrò provato i prodotti troverete sul blog le recensioni singole corredate di fotografie ed inci. Io vi do appuntamento come sempre al prossimo post e vi invito a condividere l’articolo nel caso abbiate amici con problemi di sensibilità ai detergenti o vogliate semplicemente sostenere il mio lavoro on line.

Potrebbe interessarti anche:

Published by

NaturalmenteJo

Ciao! Sono Giorgia, ma sul web potresti conoscermi come NaturalmenteJo. Tecnico ambientale con un diploma in grafica pubblicitaria, ho deciso di reinventarmi a 360° dedicandomi a due delle mie più grandi passioni: la scrittura e la cosmesi verde. Un po’ eterna Peter Pan, credo ancora che per realizzare i propri sogni basti impegnarsi e perseverare! Il mio motto? La vita è troppo breve per essere sprecata a realizzare i sogni degli altri. Per maggiori info su di me visita la pagina “about me”.

Rispondi