6 TIPS PER CONVIVERE CON UNA PELLE GRASSA

Ciao Ragazze/i! Visto l’interesse generato dall’articolo 6 TIPS PER CONVIVERE CON UNA PELLE SENSIBILE, ho pensato di replicare e proporvi 6 Tips per Convivere con una Pelle Grassa. Come per lo scorso post, cominceremo dalle basi.

brufoli-aloeveranews

come riconoscere una pelle grassa

Una Pelle Grassa, per essere definita tale, deve avere le seguenti caratteristiche:

  • aspetto untuoso concentrato soprattuto nella zona T (fronte – naso – mento)
  • eccessiva produzione di sebo
  • pori dilatati
  • presenza frequente di imperfezioni.

Sono proprio le imperfezioni il campanello di allarme più frequente e che infastidiscono maggiormente. Quest’ultime sono riassumibili in tre diverse categorie:

1. comedoni

I comedoni sono occlusioni dell’ostio follicolare e possono evolversi in pustola. Al loro interno generalmente troviamo grassi, cheratina, melanina, peli e batteri.

I Comedoni possono essere:

  • Comedoni aperti o Punti neri – imperfezioni caratterizzate dal colore marrone o nero dovuto ad un processo di ossidazione superficiale.
  • Comedoni chiusi o punti bianchi
  • Macrocomedoni – superiori al millimetro.
  • Microcomedoni – non visibili ad occhio nudo.

2. papule

Le papule sono piccoli rilievi solidi, generalmente di forma conica. Non contengono pus, tale caratteristica è ciò che le distingue dalle pustole. Le papule si presentano solitamente in grappoli e sono spesso accompagnate da rash cutaneo.

3. pustole

Le pustole sono piccoli rilievi solidi, generalmente di forma conica. Al contrario delle papule contengono pus e vengono suddivise in:

  • pustole purulente – portate da batteri
  • pustole sterili – portate da particolari patologie della pelle o psoriasi

Se ti sei riconosciuto nella descrizione appena letta, ti consiglio di proseguire per avere qualche consiglio valido ed imparare a convivere più serenamente con la tua tipologia di pelle. In caso contrario, ti suggerisco la lettura degli articoli presenti sul blog dedicati alla cura della pelle di cui trovi i link in fondo al post.

1. IMPARA A LEGGERE LA LISTA DEGLI INGREDIENTI COSMETICI

Come per le pelli sensibili, chi ha problemi di impurità ricorrenti deve imparare a consultare l’I.N.C.I. Se non sai cosa sia l’I.N.C.I., puoi rimediare leggendo L’INCI E GLI INGREDIENTI COSMETICI DANNOSI.

2. MANTIENI LA PELLE PULITA SENZA ESAGERARE

 

Sebbene sentirsi la pelle unta sia poco piacevole, tieni a mente che più la sgrasserai più produrrà sebo in eccesso. Questo problema prende il nome di Effetto Rebound e l’unico modo per arginarlo è dare un freno alla tua voglia di lavarti il viso. Evita inoltre detergenti aggressivi a base di SLES e SLS e prediligi tensioattivi più delicati di derivazione vegetale. Perseverando nell’utilizzo di prodotti rispettosi del film idrolipidico della pelle, con il tempo, la produzione di sebo si attenuerà. Proprio a questo scopo ti consiglio la nuova Mousse Detergente Dermopurificante Setarè della linea Purify.


Purify - Mousse Detergente Dermopurificante
Prodotta in Toscana seguendo antiche tradizioni Persiane
€ 14.90
 

3. EVITA PRODOTTI OCCLUSIVI A BASE DI SILICONI E PETROLATI

In generale, siliconi e petrolati non sono amici di nessuna tipologia di pelle in quanto ne ostruiscono i pori, men che meno di una pelle grassa e impura. Se hai una predisposizione alle imperfezioni cutanee o all’acne questi ingredienti dovrebbero essere banditi sia dalla tua skin care sia dal tuo make-up. Scegli pertanto creme ad inci verde con quote grasse ridotte e make-up minerale. Il make up minerale inoltre ti aiuterà a controllare la lucidità delle zone critiche.


4. TEA TREE E ARGILLA: due preziosi alleati per la pelle grassa

L’olio essenziale di Malaleuca Alternifolia e l’Argilla sono due ottimi alleati contro le imperfezioni che non dovrebbero mai mancare nel tuo bagno.

4.1 malaleuca alternifolia oil (tea tree)

Il Tea Tree ha effetti disseccanti e antimicrobici, ottimi per trattare i brufoli sul nascere. Puoi utilizzarne 1 goccia su un cotton fiocc e tamponare la sola pustola, in breve tempo la vedrai regredire e seccare. Se una singola applicazione non dovesse bastare, ripeti l’operazione per qualche giorno.


Olio Essenziale Tea Tree Bio
Melaleuca alternifolia
€ 11.80

4.2 solum follonum & kaolin

L’argilla verde ventilata e il Caolino (argilla bianca) possono essere utilizzate, singolarmente o combinate tra loro, per creare una maschera purificante. Per prepararla è sufficiente unire 1 + 1/2 cucchiaino di polvere con pochi millilitri d’acqua. Al composto ottenuto potrai inoltre aggiungere qualche goccia di succo di limone per un effetto astringente/schiarente o 1 goccia di olio essenziale di Tea Tree per un effetto purificante/disinfettante. Tienila in posa 10-15 minuti senza farla seccare e successivamente risciacquala con abbondante acqua tiepida.


Argilla Verde Micronizzata

 

Argilla Verde Micronizzata
Per preparare maschere per il viso ed impacchi
La Saponaria
Voto medio su 1 recensioni: Da non perdere
€ 2.50


5. non dimenticare scrub e tonico

Sebbene esagerare e stressare la pelle con una skin care aggressiva non vada bene, per una pelle grassa è sempre consigliabile tenere i pori liberi per prevenire l’insorgenza di imperfezioni. Sulla pelle detersa, una volta a settimana, puoi effettuare uno scrub o un blando peeling acido. L’esfoliazione aiuterà a liberare i pori ostruiti da residui di trucco, smog e polvere, inoltre affinerà la grana del viso ed eliminerà le cellule morte.


Scrubs Viso ai Frutti Rossi

Scrubs Viso ai Frutti Rossi
Trattamento rigenerante-illuminante per la pelle del viso
Biofficina Toscana
Voto medio su 6 recensioni: Da non perdere
€ 14.80


Un prodotto indispensabile per chi ha una pelle grassa è certamente il Tonico. Oltre a riequilibrare il pH della pelle, il tonico aiuta a restringere i pori rendendo più difficoltosa la formazione di eventuali comedoni.

leggi anche: review tonico due rose naturaequa

Fai però attenzione: molti tonici formulati per la tua tipologia di pelle contengono alcohol. Se da una parte l’alcohol può svolgere un’azione disseccante e disinfettante sulla pelle, quest’ingrediente potrebbe alla lunga risultare troppo aggressivo ed irritante. Prediligi perciò Tonici:

  • privi di alcohol
  • astringenti
  • a base di idrolati specifici quali salvia, rosmarino, lavanda e tea tree.

 

 

Se non trovi un prodotto in commercio adatto alle tue esigenze, puoi creare comodamente in casa il tuo tonico. Sarà sufficiente acquistare uno o più idrolati e aggiungervi qualche goccia di aceto di mele. Il composto ottenuto andrà conservato per una massimo 5-7 giorni in frigorifero e tamponato sulla pelle precedentemente detersa. Ricorda di non fare grosse quantità di composto per non rischiare di doverlo buttare.


Idrolato di Rosmarino

Idrolato di Rosmarino
Idrolato puro biologico, da coltivazioni locali
Biofficina Toscana
Voto medio su 4 recensioni: Buono
€ 6.10


Per avere ulteriori informazioni riguardo una corretta Skin Care Routine, ti consiglio la lettura di COME FARE LA PULIZIA DEL VISO CASALINGA e KOREAN SKINCARE ROUTINE.

6. IDRATA LA PELLE

Hai la pelle perennemente lucida e quindi non pensi sia necessario idratarla? Nulla di più sbagliato. Idratando quotidianamente la pelle, quest’ultima sentirà meno bisogno di lucidarsi e produrre sebo. Se non sai quale crema scegliere, ti consiglio di dare uno sguardo alla  Review della Crema Viso Purificante e Opacizzante Naturaequa



In alternativa, se mal sopporti i prodotti in crema, puoi ripiegare su lozioni idratanti dalla formulazione più leggera e acquosa. In questo caso ti consiglio caldamente la Snail Bee High Content Lotion Benton Cosmetics. Si tratta di un prodotto a base di bava di lumaca microfiltrata, ingrediente noto per le sue proprietà idratanti, antisettiche e cicatrizzanti.

Puoi reperire i prodotti Benton Cosmetics su www.mybeautyroutine.it .

Concludo infine consigliandoti caldamente di dotarti di una buona crema solare ad alta protezione per evitare che l’esposizione ai raggi solari acuisca eventuali macchie post brufolo. Ricorda inoltre che in caso di acne in fase acuta, questi consigli potrebbero non essere sufficienti. E’ quindi d’obbligo che tu prima di fare qualsiasi cosa vada da un medico dermatologo in grado di valutare il tuo caso specifico.

L’articolo 6 Tips per convivere con una pelle grassa termina qui! Spero come sempre di esserti stata utile, in tal caso, non dimenticarti di lasciare un like e condividere il post sui tuoi social per sostenere il mio lavoro on line. Alla prossima!

Potrebbe interessarti anche:

Published by

NaturalmenteJo

Ciao! Sono Giorgia, ma sul web potresti conoscermi come NaturalmenteJo. Tecnico ambientale con un diploma in grafica pubblicitaria, ho deciso di reinventarmi a 360° dedicandomi a due delle mie più grandi passioni: la scrittura e la cosmesi verde. Un po’ eterna Peter Pan, credo ancora che per realizzare i propri sogni basti impegnarsi e perseverare! Il mio motto? La vita è troppo breve per essere sprecata a realizzare i sogni degli altri. Per maggiori info su di me visita la pagina “about me”.

2 thoughts on “6 TIPS PER CONVIVERE CON UNA PELLE GRASSA

  1. Bellissimo e dettagliato post! Io purtroppo ho una pelle molto particolare! È ricca di imperfezioni e potrebbe sembrare grassa ma allo stesso tempo non ho unto e non mi si lucida! Mi fa impazzire 😩! Grazie per questo articolo 😘

    1. Scusami se ti rispondo solo adesso! Non so perché, ma il tuo commento era finito nella cartella spam 🙁 Guarda capisco benissimo il problema.. Io ho una pelle tendenzialmente secca, ma appena sbaglio prodotti o non la idrato a sufficienza comincia a riempirmisi di imperfezioni!

Rispondi