WHAT’S IN MY BRAIN? #17 – SETTEMBRE 2016

Ciao Ragazze/i!

Torno puntuale con il mio post mensile di sfogo “What’s in My Brain?” per evadere un po’ dalla solita routine e dai cosmetici 😉

Prima di cominciare vi ricordo che avete tempo sino al 21 ottobre per partecipare al GIVEAWAY aperto sul blog e vincere una confezione della nuova Crema Corpo Mille Voglie di Naturaequa, Oyster di Neve Cosmetics e tanti altri prodotti tutti ecobio. Ma bando alle ciance e cominciamo!

whats-in-my-brain-logo11.CATEGORIA FILM: il film del mese di settembre è stato Independence Day 2: Resurgence. Avrei visto anche Jason Bourne con Matt Damon, ma vi risparmio la lettura del mio sdegno a riguardo! Mi limiterò semplicemente a consigliarvi di spendere quei soldi in un bel aperitivo.

Tornando a Independence Day 2.. Non amo particolarmente questa tipologia di film, ma interessava a dei miei amici e perciò mi sono aggregata (la prossima volta comunque il film lo scelgo io 😀 ).

Piccola premessa: non ho mai visto il primo Independence Day con Will Smith datato 1996, in quanto all’epoca avevo 8 anni e mi interessavo ad altro, sono perciò andata al cinema totalmente digiuna di informazioni.

Nonostante non ne conoscessi la trama, non ci sono stati chissà quali richiami o riferimenti, il tutto è risultato capibile e più o meno guardabile.
independence-day-2-resurgence-movie-posterIl film è ambientato 20 anni dopo il primo ed è un po’ la fiera della scontatezza: cosa mai potrà accadere nell’anniversario dei 20 anni della prima invasione aliena? No non siete dei geni incompresi, ma sono certa che abbiate indovinato!

Ovviamente si, ci sarà una seconda invasione aliena e ovviamente avverrà in America! Insomma, chiunque ormai dovrebbe sapere che nessun disastro apocalittico è degno di essere oggetto di una pellicola cinematografica se non colpisce l’America!

Riflessioni filosofiche a parte, il film è un cliché unico lungo due ore: devi attirare le ragazzine al cinema? Piazza nel film lo gnocco del giovedì di turno (Liam Hamsworth aka “Little Thor” per gli amici). Non riesci a riavere Will Smith? Riesuma tutte le comparse possibili!

Per concludere posso elencarvi in ordine di apparizione la presenza di:

  • amico scemo
  • fidanzata inutile che va salvata dalla fine del mondo
  • scienziato pazzo
  • ragazza “intraprendente” (rigorosamente asiatica) votata al sacrificio, iper figa e che alla fine si mette con l’incapace del gruppo perché la fa ridere ed è tanto simpatico
  • ex presidente che chatta mentalmente con gli alieni
  • alieni a scelta, per tutti i gusti, forme e dimensioni che sembrano essere incroci tra robot, velociraptor e insetti incidentati

liam-hemsworth-fame-2Non mi dilungo oltre per non farvi addormentare e non finire con lo spoilerare nonostante il film rimanga un susseguirsi di scene già viste e prevedibili. Ringrazio solo di aver pagato il biglietto 2,00€ perché oggettivamente non si sarebbe meritato cifre più consistenti.

Link utile: Independence Day (2 Blu-Ray), Independence Day: Rigenerazione (Blu-Ray 3D + Blu-Ray)

2.CATEGORIA TELEFILM: questo mese non ho visto nuovi telefilm ma ho continuato a guardare Shameless di cui vi ho parlato nello scorso What’s in My Brain. Posso però dirvi che abbiamo fatto l’abbonamento ad Infinity (io volevo Netflix, ma il mio ragazzo è convinto che Infinity sia migliore), quindi se avete serie da consigliare sono tutta orecchi!shameless-365x4263.CATEGORIA LIBRO: nel mese di settembre ho finalmente ripreso a leggere a pieni ritmi e ho divorato A che gioco giochiamo? di Madeleine Wickham (Sophie Kinsella).3868261_251893Inizialmente non mi aveva presa molto perché l’avevo cominciato ad agosto e successivamente accantonato. Quando mi sono decisa a proseguire con la lettura però, mi ha incollata alle pagine: un po’ perché non riuscivo a capire dove volesse andare a parare la Kinsella, un po’ perché volevo sapere effettivamente cosa sarebbe successo.

Come tutti i romanzi firmati Wickham e precedenti la saga di “I love Shopping”, lo stile di scrittura è decisamente meno caricaturale e nettamente più crudo sia per quel che riguarda la narrazione sia per quel che riguarda la stessa costruzione dei personaggi.

Tutta la storia si sviluppa nell’arco temporale di un weekend ed è incentrata sulle dinamiche interpersonali createsi tra le 4 coppie di protagonisti:

° Patrick & Caroline: marito e moglie che incarnano gli arricchiti, gli arrampicatori sociali. Tendono ad ostentare ciò che posseggono e non sono proprio dei campioni di buone maniere.

Sono loro ad organizzare nella propria villa un torneo di tennis e ad invitare i co-protagonisti. Patrick è consulente finanziario e spende ogni centesimo guadagnato per l’educazione della figlia Georgina di cui va particolarmente orgoglioso e per la quale sogna un futuro tra la gente che conta.

Caroline, ex ballerina, disprezza il lavoro si suo marito ma ama spendere i soldi che porta a casa, è inoltre molto più disincantata riguardo al debutto in società della figlia.

° Stephen & Annie: ex vicini di casa di Caroline e Patrick, rappresentano la coppia di precari. Stephen, ex promessa universitaria, abbandona il lavoro per rincorrere i riconoscimenti accademici. Annie si occupa dei loro due bambini: Nicola e Tobes.

Non hanno un’entrata mensile e vivono con i risparmi messi da parte in attesa che Stephen discuta la tesi di laurea.

° Charles & Cressida: la coppia snob. Cressida, ricchissima di famiglia e perfetta sotto ogni punto di vista, mal sopporta Patrick e Caroline in quanto li considera volgari. Charles è ex socio di Patrick e gestisce una galleria d’arte.

Dal matrimonio con la bionda Cressida ha guadagnato parecchi soldi, due gemelli e una tata tedesca di 19 anni di nome Martina. Obbliga moglie, tata e bambini a prendere parte al torneo di tennis perché ansioso di rivedere i suoi vecchi amici dopo tanto tempo.

° Don & Valerie: padre e figlia. Partecipano al torneo di tennis in qualità di clienti di Patrick nonché compaesani. Risultano piuttosto petulanti, sciocchi e particolarmente competitivi nel tennis. Sono i personaggi più marginali.

Non aggiungo altro per non togliervi la voglia di leggere. Posso solo consigliarvelo e dirvi che alla fine mi è dispiaciuto averlo terminato cosi in fretta.

4.CATEGORIA CANZONE: nella mia playlist di YouTube sono arrivate due nuove canzoni che, come sempre, ho ascoltato sino alla nausea!

  • Sia ft. Kendrick Lamar – The Greatest (tributo alla strage di Orlando)
  • Alessia Cara – Scars to your Beautiful (Link utile: Know It All)

5.CATEGORIA BEAUTY: il mese di settembre è stato ricco di scoperte Beauty grazie all’evento SANA 2016. Direi che il prodotto scoperta di settembre è stato, senza ombra di dubbio, la Crema Viso Garden Roses di Make Me Bio di cui vi ho parlato recentemente. 

Non vedo l’ora di poterla acquistare per l’inverno!nawilzajacy-krem-dla-skory-suchej-i-wrazliwej26.CATEGORIA CIBO: il cibo “ossessione” di settembre è stato il caffè. Questo mese ho decisamente esagerato, ma il mio ragazzo ha acquistato al SANA della cialde biologiche della Corretto Suite veramente fantastiche.

Ovviamente stanno per terminare e io sono già disperata 🙁 (Link utile: spacciocaffè.com)

schermata-2016-10-07-alle-23-11-34

Anche per oggi termino qui. Come sempre vi do appuntamento al prossimo post e ne approfitto per farvi sapere che finalmente anch’io mi sono convertita a Twitter! Per seguirmi potete cercarmi come NaturalmenteJo oppure cliccare direttamente sul follow me nella sidecar a lato! <3 Kiss <3

Potrebbe interessarti anche:

logo firma

Published by

NaturalmenteJo

Ciao! Sono Giorgia, ma sul web potresti conoscermi come NaturalmenteJo. Tecnico ambientale con un diploma in grafica pubblicitaria, ho deciso di reinventarmi a 360° dedicandomi a due delle mie più grandi passioni: la scrittura e la cosmesi verde. Un po' eterna Peter Pan, credo ancora che per realizzare i propri sogni basti impegnarsi e perseverare! Il mio motto? La vita è troppo breve per essere sprecata a realizzare i sogni degli altri. Per maggiori info su di me visita la pagina "chi sono".

Rispondi