WHAT’S IN MY BRAIN ? #13 (MAGGIO 2016)

Buon 1 Giugno a tutti!!!

Oggi sono iperattiva, ho fatto un milione di cose e nella mia lista mentale, in quel milione di cose, è compreso anche scrivere il WIMB? #13 del mese di Maggio. Ho pensato parecchio se farlo o no, soprattutto perché poco tempo fa vi avevo già parlato dei miei preferiti del periodo, ma effettivamente ho parecchie cose da segnalarvi e ho voglia di scrivere.. quindi perché non approfittarne? 🙂

Come sempre vi lascio i link ai vecchi articoli nel caso vi foste persi qualcosa:

1.CATEGORIA FILM: Per la categoria film, questo mese vi propongo due lungometraggi dello Studio Gibli, ovvero la Principessa Mononoke di Hayao Miyazaki e Quando C’Era Marnie di Hiromasa Yonebayashi.

locandina

Da buona “nerd” in questo periodo sto facendo una full immersion nei lungometraggi Ghibli che mi mancavano e che mi sono fatta regalare in occasione del mio compleanno. Tra i vari titoli ho scelto appunto Princess Mononoke, conosciuta anche come la Principessa Fantasma. La trama mi è piaciuta moltissimo perché si tratta palesemente di un’opera con sfondo ambientalista che fa riflettere sul ruolo dell’uomo nei confronti dell’ecosistema e delle risorse naturali, troppo spesso sfruttate senza criterio.

Kodama.(Spirit).full.1286459

Principessa Mononoke è un film del 1997, ambientato nel periodo Muromachi, che racconta il viaggio in cerca di una cura del giovane Ashitaka. Il ragazzo, colpito da una maledizione mentre cercava di salvare il proprio villaggio da un Demone Cinghiale, nel suo peregrinare si imbatte in San, una bambina orfana allevata dalla Divinità Lupa Moro, protettrice della Foresta. San altri non è che la Principessa Fantasma, la quale combatte al fianco della madre e dei fratelli lupi per scacciare l’uomo dalla foresta e impedirne la distruzione. Non vi racconto altro per non rovinarvi la visione e non fare Spoiler. Sono comunque certa che chi è appassionato di Anime e animazione Giapponese avrà sicuramente questo titolo nella sua collezione. Inoltre non potete non fare la conoscenza dei simpatici spiritelli Kodama 😀

marnie-ita

Quando C’era Marnie è uno degli ultimi lungometraggi partoriti dallo Studio Ghibli, datato 2014 e basato sull’omonimo romanzo di Joan G. Robinson (link al libro: Quando c’era Marnie). Narra la storia di Anna, una dodicenne orfana e del suo rapporto travagliato con la madre adottiva Yoriko. La ragazzina, molto timida e introversa, ha una salute cagionevole e soffre spesso di violenti attacchi d’asma. Sotto consiglio del medico, Yoriko manda Anna da una coppia di parenti residenti in una località di mare dell’Hokkaido orientale per rimettersi in forze. Nonostante la calorosa accoglienza dei coniugi Oiwa, Anna è incapace di relazionarsi con i coetanei del luogo e preferisce passare le giornate girovagando solitaria nei dintorni del villaggio disegnando paesaggi. Una delle tante mete della ragazzina è una grande villa disabitata con le persiane blu dall’altra parte dell’acquitrino, dove un giorno sembra scorgere una ragazza bionda dietro una delle finestre. Tutto il film si baserà sullo scoprire l’identità di questa ragazza, il perché del loro incontro e il capire che, non sempre tutto è come appare. Non vi nascondo che la storia di Anna e Marnie è riuscita a farmi scendere più di una lacrima!

2.CATEGORIA TELEFILM: siccome nel mese appena trascorso ho continuato a guardare le serie di cui vi ho già parlato negli scorsi What’s in my Brain, ho pensato di segnalarvi il canale You Tube della Yamato Animation.

yamato-video-presenta-yamato-animation-169045

Se amate gli anime potrebbe creare dipendenza 😀 sul canale infatti ci sono molte serie doppiate e altre in simulcast con il Giappone sottotitolate. Avendo voglia di vedere cose romantiche e sdolcinate ho guardato due Shojo in lingua originale:

  • Wolf Girl & Black Prince di Ayuko Hatta (link al fumetto Wolf girl & black prince: 1): Erika Shinohara si appresta a iniziare il liceo ed è terrorizzata all’idea di non integrarsi nella nuova classe. Essendo insicura, per fare amicizia con due ragazze racconta diverse bugie riguardo alla propria situazione sentimentale, vantandosi di essere fidanzata.400x400-75Dopo qualche settimana però le nuove amiche cominciano ad insospettirsi e Erika capisce di dover fornire una prova tangibile dell’esistenza di questo fantomatico fidanzato. Presa dal panico scatta una fotografia ad un ragazzo per strada e la mostra alle compagne di classe, le quali, sfortunatamente, riconoscono proprio in quel ragazzo Kyōya Sata, un compagno di un’altra sezione particolarmente popolare tra le ragazze del liceo. Erika è così costretta a svelare il suo segreto a Kyōya e implorarlo di reggerle il gioco. Lui accetta, ma ad una condizione… 😉 Se la trama vi ha incuriosite vi linko qui il primo episodio per scoprire come prosegue la storia!
  • Rainbow Days di Mizuno Minami (link al fumetto Rainbow days: 1): Natsuki, Tomoya, Keiichi e Tsuyoshi sono quattro amici che frequentano lo stesso liceo. Non particolarmente brillanti nello studio, si rifiutano di entrare a far parte dei club scolastici preferendo trascorrere le giornate insieme.Nijiiro-DaysLa storia si apre con Natsuki, il protagonista, il quale viene lasciato dalla fidanzata la vigilia di Natale. Il ragazzo, particolarmente affranto, si ritrova solo sotto il grande albero del centro cittadino dove molte coppie si scattano fotografie e si scambiano regali. Sull’orlo delle lacrime viene avvicinato da una ragazza travestita da Babbo Natale la quale gli porge dei fazzolettini di carta. Per sdebitarsi, Natsuki le regala la sciarpa destinata all’ex fidanzata. Passano i giorni e il ragazzo continua a pensare alla sconosciuta (Anna), sino a quando non la vede passeggiare nei corridoi della propria scuola. Intorno alla storia d’amore tra Natsuki e Anna, si dipaneranno conseguentemente i rapporti dei co-protagonisti.

3.CATEGORIA CANZONE: durante il mese di maggio ho principalmente ascoltato due canzoni, ovvero Holes In The Sky (From The “Insurgent” Soundtrack) [Feat. Haim] degli M83

e Hymn For The Weekend dei Coldplay ft. Beyoncè.

4.CATEGORIA ARTISTA: la scoperta artistica del mese è la bravissima C. Cassandracreatrice di vignette umoristiche in lingua inglese veramente carine! Sono certa vi sia capitato di intercettarle su Facebook 😉

12920533_1038258856219990_3662622289593387831_n5.CATEGORIA BEAUTY: il mio prodotto beauty preferito è indiscutibilmente la Crema Corpo Agrumi e Cannella di Naturaequa in combo con la Cell Active di Leocrema che ho finalmente ritrovato in edicola con l’ultimo numero di Tu Style! Una vera bomba per contrastare la cellulite e prepararsi per la prova costume!

DSC_0533

DSC_0414

6.CATEGORIA CIBO: concludo l’articolo con la categoria Cibo! Questo mese ho adorato i biscotti Riso su Riso Galbusera Cioccolato e scorza d’Arancia. Si tratta di biscotti monoporzione che non contengono latticini e uova, quindi possono essere consumati da vegani e intolleranti come la sottoscritta 😀

12931218_1172318789469247_7159698453279779131_n

Bene, anche per oggi concludo qui! Spero di avervi dato qualche valido suggerimento! Come sempre se avete nuove serie, libri, canzoni o cibi da consigliarmi o volete semplicemente raccontarmi le vostre “ossessioni del periodo” potete lasciarmi un commentino 😉 A domani :*

naturalmenteJo

Published by

NaturalmenteJo

Ciao! Sono Giorgia, ma sul web potresti conoscermi come NaturalmenteJo. Tecnico ambientale con un diploma in grafica pubblicitaria, ho deciso di reinventarmi a 360° dedicandomi a due delle mie più grandi passioni: la scrittura e la cosmesi verde. Un po’ eterna Peter Pan, credo ancora che per realizzare i propri sogni basti impegnarsi e perseverare! Il mio motto? La vita è troppo breve per essere sprecata a realizzare i sogni degli altri. Per maggiori info su di me visita la pagina “about me”.

4 thoughts on “WHAT’S IN MY BRAIN ? #13 (MAGGIO 2016)

  1. Awww La principessa Mononoke è uno dei miei titoli preferiti di Miyazaki *_* Stupendo!
    Sai che è da una vita che sono iscritta al canale di Yamato animation e non ho mai dato un’occhiata a questi nuovi titoli? Forse perchè creano davvero dipendenza (l’anno scorso seguivo ossessivamente Food Wars)

    1. Io l’ho scoperto da poco 😍 e la mia passione per gli shojo è rispuntata 😂 mononoke volevo vederlo da secoli, i miei preferiti però rimangono la città incanta e kiki 😍

Rispondi