RECENSIONE: STEAM CREAM

Ciao ragazze! Ecco un’altra recensione che rimando da una vita che annovererei tra le “meglio tardi che mai”. Mi sto riferendo alla crema multiuso Steam Cream che mi è stata inviata gratuitamente a scopo di recensione svariati mesi fa (qui l’haul). Nelle seguenti fotografie potete vedere il particolare pakaging..

HAUL: STEAM CREAM

HAUL: STEAM CREAM

.. e l’inci:

vv Avena sativa

r citrus aurantum amara (idrolato) (ingrediente fotosensibile)

vv prunus amigdalus dulcis oil

vv theobroma cacao butter

vv glycerin

vv stearic acid [dal forum di Lola (link): una crema con dentro entrambi questi componenti: stearic acid e triethanolamine (significa che la crema è emulsionata con una specie di sapone, è basica mentre la nostra pelle è acida, non è il caso]

r triethanolamine [equivalente della soda caustica per maggiori info vi rimando ad un topic del forum di Lola]

vv simmondsia chinensis oil

vv lavandula angustifolia oil

vv matricaria chamomilla oil

vv citrus dulcis

vv rosa damascena oil

vv citrus amara oil

vv cetyl alcohol

g Coumarin

g Geraniol

g Citronellol

g Limonene

g Linalool

Profumo

v Methylparaben

r Propylparaben

La Steam cream è una crema multiuso indicata per l’idratazione di viso, mani e corpo che si presenta appunto con un pakaging di latta. Il prodotto in sè è un’emulsione bianca, piuttosto ferma, caratterizzata da un profumo di lavanda veramente “incisivo” ( un eufemismo per non dire che è proprio platealmente fastidioso.. a me dava il mal di testa).

Qui potete vedere meglio il prodotto:

_DSC0175

_DSC0176

Tralasciando come al solito il fattore profumo, se avete perso un minuto per leggere l’inci avrete notato che ho messo qualche link riguardo ad alcuni ingredienti: stearic acid e triethanolamine. Questi due ingredienti, quando sono insieme fungono da emulsionanti (e fin qui non ci sarebbe nulla di male), il vero problema è che generano un’emulsione basica che può essere tranquillamente paragonata al processo di saponificazione. Altre creme piuttosto famose che fanno uso di questi ingredienti sono le creme della Lush (motivo per cui non ho mai comprato creme da Lush esclusa Mani-ah.. ma quella è un’altra storia..). La nostra pelle infatti ha pH acido ed è la ragione per cui una volta lavato il viso con una saponetta è bene riacidificarlo con un tonico. Ne deduciamo che una crema a pH basico non è per nulla affine alla pelle di nessuna zona, ne mani, ne viso, ne corpo. Detto questo, la cosa che più mi ha lasciata perplessa è che sul sito si dica che la crema sia emulsionata a vapore [leggi qui]. Probabilmente è un modo per rendere la cosa più poetica.. ma c’è poco da fare, il grosso del lavoro lo fanno gli ingredienti suddetti e non il vapore. Fatta questa doverosa premessa, veniamo all’utilizzo: essendo così intensamente profumata ho evitato di metterla sul viso perchè mi sarei trasformata in un pallone nel giro di pochi minuti; l’ho perciò applicata su mani e corpo. Sulle mani, dopo il primo utilizzo, ho lasciato stare perchè non potevo più toccarmi il viso per via del profumo che evidentemente rimaneva sulla pelle. Per il corpo l’ho utilizzata post doccia e post depilazione: non scia e non mi ha dato problemi di assorbimento ne di irritazione. Per quel che riguarda l’idratazione però è un secco NO in quanto metterla o non metterla per me è stato assolutamente indifferente (ho la pelle secca).

Come avrete dedotto non è una crema che ricomprerei sia per l’inci, sia per la profumazione, sia per il fattore idratazione. L’unica nota a suo favore  è sicuramente il packaging riciclabile che potete scegliere a vostro gusto.

Bene, dopo questo poema concludo qui.. Alla prossima recensione ragazze!

naturalmenteJo

HAUL: STEAM CREAM

Ciao ragazze! a parte scusarmi come al solito perchè sono nuovamente sparita a causa degli orari universitari, vorrei ringraziarvi per il mare di iscrizioni che ultimamente sono arrivate! Venendo al post.. oggi vi “delizierò” con un haul dedicato alla Steam Cream!!
Sicuramente in molte conoscerete già questo prodotto, ma per chi non la conoscesse, si tratta di una crema multiuso, ecologica, vegana, adatta all’idratazione del viso, delle mani e del corpo, prodotta in Inghilterra e Giappone. La mia viene dall’Inghilterra, mi è stata gentilmente mandata direttamente dall’azienda e appartiene alla limited editon Après-midì Marakesh. La particolarità della steam crem è che è venduta in tantissime lattine di allumino riciclabile, tutte decorate in modo diverso, perciò quando andate ad acquistarla potete scegliere la decorazione che più vi aggrada e, una volta terminata la confezione, riutilizzarla! Tutte le lattine singole, indipendentemente dal motivo decorativo scelto, costano 12.95£. 

Nel 2010 la Steam Cream ha ricevuto il premio “Beauty insider’s choice”.

La confezione è da 75g e contiene una crema bianca che profuma intensamente di lavanda.


Bene ragazze, per il momento è tutto! Prossimamente troverete la recensione della Steam Cream qui sul blog, un bacio a tutte!