RECENSIONE: GEL DETERGENTE DELICATO VISO CON OLIO DI ROSA MOSQUETA OMNIA BOTANICA

Ciao ragazze! ecco l’ennesima recensione Omnia botanica! (Giuro prima o poi finiranno.. mi sono decisamente fatta prendere la mano con l’ordine su buy.vip..)
Il prodotto di cui vi parlerò oggi è il secondo del kit viso che ho acquistato on-line tempo fa, insieme ad una fascia per capelli ed al tonico all’olio di rosa mosqueta, di cui potete leggere la recensione qui, ovvero il Gel detergente delicato viso all’olio di rosa mosqueta di Omnia Botanica.

L’inci:
Rosa centifolia flower water
Aqua
Glycerin
Sodium lauroyl sarcosinate
Lauramidopropyl betaine
Cellulose gum
Rosa moschata seed oil
Microcrystalline cellulose
Glyceryl caprylate
Sodium Anisate (conservante)
Sodium Levulinate (componente non trovato sul biodizionario ma si tratta di un sale utilizzato come conservante come nel caso del sodium anisate.. non so dirvi il grado di biodegradabilità nell’ambiente)
Parfum
Sodium phytate
Linalool
Geraniol

Quando ho acquistato il kit Omnia botanica, oltre ad essere particolarmente attratta dal tonico (il mio prodotto cosmetico preferito), ero molto curiosa di poter provare un prodotto lavante delicato formulato appositamente per la pelle del viso. Sino ad oggi infatti, avevo sempre utilizzato sapone per le mani (quando non sapevo un tubo di inci), saponette e detergenti intimi (a mio parere i più indicati). Così mi sono lanciata e ho subito provato questo prodottino che sembrava promettere piuttosto bene!
Il gel si presenta come tale, di colore trasparente e con una profumazione delicata;  è contenuto in un packaging a tubo da 75 ml e sin dalla prima applicazione ho notato che era molto schiumogeno: per detergere l’intero viso infatti, ne basta veramente una piccolissima quantità. 
Trovo che il gel in se sia un’idea carina, ma devo ammettere che questo prodotto non mi è piaciuto per nulla.. Quando l’ho utilizzato non ho guardato in alcun modo l’inci per non partire prevenuta, ma mi sono subito accorta che oltre ad essere super schiumogeno (anche se a bolle piccole)  era anche molto lavante e, a mio avviso, per nulla delicato.. Al termine della pulizia, la pelle mi tirava vistosamente e, se prima avevo qualche pellicina dovuta alla secchezza, quando ho asciugavo il viso il problema era decisamente peggiorato.. Mentre vi scrivevo l’inci perciò l’ho controllato a fondo e, nonostante sia un inci impeccabile a livello di biodegradabilità, trovo che non sia formulato al meglio.. Da quello che ho appreso da profana, non avendo una laurea in chimica, ho capito che solitamente se non si vuole avere un detergente troppo aggressivo, l’ingrediente subito dopo la betaina deve essere un sale che funge appunto da famoso “agente tampone”. Potete osservare quello che vi dico gettando uno sguardo all’inci del celeberrimo Cien body care. Come noterete, nonostante il tensioattivo primario nel cien sia tutt’altro che delicato e seguito subito dopo da un altro tensioattivo, la betaina, essendo presente il sodium chloride, i due tensioattivi vengono smorzati e il prodotto risulta particolarmente delicato nonchè poco schiumogeno. Tutto ciò non avviene per il detergente omnia botanica dove i primi sali che troviamo nell’inci li scorgiamo solo al decimo posto  con  esclusiva funzione conservante.. Sinceramente mi aspettavo di più da questo prodotto che non riesco assolutamente ad utilizzare perciò credo lo userò come detergente mani o lo regalerò a qualcuno con una pelle meno pretenziosa della mia!
Anche per oggi è tutto ragazze! spero di non avervi annoiato! Alla prossima recensione 🙂


Published by

Rispondi