CURA DEL CAPELLO: IL MIO PERCORSO

Eccoci di nuovo qui! Oggi non sto benissimo perciò mi sono presa una “vacanza” dall’università.. avendo due minuti liberi ho deciso di approfittarne per continuare “La saga del capello”! A maggio infatti sarà un’anno che avrò eliminato tutti i prodotti schifosi dal mio bagno nonchè siliconi, petrolati e affini dai miei capelli! Ultimamente mi sento spesso dire “Ma che bei capelli!”.. bene sappiate che fino ad un anno fa per me era un’utopia sentirmi dire una cosa simile: i miei capelli sono molto fini quindi si spezzano e cadono facilmente, ho la tendenza alle doppie punte, sono grassi a livello della cute e secchi sulle punte.. uno schifo in sostanza..
La mia disperazione aveva raggiunto livelli limite proprio verso maggio dell’anno scorso dopo un ripetuto utilizzo di Pantene, il quale mi ha dato la mazzata finale facendomene cadere un sacco e facendomi comparire la forfora in associata ad un gran prurito.. (mi rendo conto che fa schifo a dirsi..). All’epoca avevo i capelli lunghini, passavano di poco la linea delle spalle e si presentavano così (ignorate la mia faccia..ero a lavorare e avevo la pressione bassa..quindi sono bianco cadavere..):
Dire che erano diradati e sfibrati era un eufemismo.. Ho iniziato perciò ha cercare uno shampoo che non mi distruggesse i capelli.. Nel frattempo ho cominciato a seguire il canale di Carlita Dolce e ho fatto amicizia con le mie due colleghe (Rael e Arshes) che mi hanno dato le prime essenziali dritte! Armata di buone intenzioni mi sono così recata al NaturaSi per comprare il mio primo shampoo ecobio: sono tornata a casa con lo shampoo della Rebis (ottimo inci, ma prodotto orrendo..). I risultati li per li mi sono sembrati buoni..ma i miei poveri capelli assomigliavano ad una scopa di saggina.. Questa è la foto dopo il primo shampoo.. giudicate voi (e all’epoca già mi sembravano meravigliosi O.o):
Cestinato lo shampoo Rebis..decisamente troppo aggressivo.. sotto consiglio di Dalila ho preso prima due shampoo fitocose (alla camolilla e all’aloe) che erano decisamente troppo poco lavanti e successivamente lo shampoo Bjobj all’avena rinforzante! I miei capelli hanno avuto una botta di vita! Peccato che a metà flacone mi sia sensibilizzata a qualche componente e io abbia dovuto smettere di utilizzarlo.. In compenso, mia mamma, l’ha terminato con molta soddisfazione! Ecco come erano i miei capelli con il Bjobj:
Mi sembra che la differenza si inizi a vedere anche dalle foto 🙂 Eliminato il Bjobj sono passata, per disperazione, allo shampoo Bio Bio Baby di Pillogen e Carezza cosigliato da Carlita Dolce.. che dire una manna dal cielo! Niente più caduta dei capelli, niente prurito.. assolutamente lenitivo e addolcente! Nello stesso periodo ho cominciato a fare gli impacchi di hennè, nella speranza di renderli un pò meno grassi e limitare i lavaggi.. Questa è la foto del mio primo hennè (l’avevo già postata ma la ripropongo):
Ridendo e scherzando sono arrivata ad avere i capelli lunghi oltre la metà della schiena, sino a qualche settimana fa.. quando posso proprio dire di averci dato un taglio! Li ho accorciati all’incirca di 20 cm e nel frattempo ho fatto la mia terza applicazione di hennè:
In abbinata ai vari shampoo che ho citato ho utilizzato, in questo periodo, principalmente due prodotti: il balsamo Splendor al cocco e il balsamo Triticum di Fitocose!
Un altro mio prezioso alleato è stato sicuramente il pettine in legno: antistatico, non spezza i capelli e, in caso di capelli grassi, limita lo spargimento dell’olio prodotto dalla cute su tutto il fusto del capello! (ho eliminato anche la piastra e le tinte o riflessanti chimici).
In conclusione: i capelli vanno curati e come avete visto ci vuole parecchio tempo per vedere risultati effettivi.. ma prima o poi arrivano..basta stringere un pò i denti! Tutt’ora sto ancora cercando di liberarmi dai postumi del pantene..il quale mi ha regalato una specie di dermatite cronica che finalmente, a distanza di parecchi mesi, se ne sta andando solo grazie all’intervento del dermatologo! Fate attenzione a ciò che vi mettete in testa, purtroppo per far danni ci vuole pochissimo, per far tornare invece i capelli sani ci vogliono mesi e tanta fatica..
Per oggi credo di aver concluso! Se avete prodotti da suggerire lasciate un commento 🙂P.S. ho aggiornato il post della PSP! Puoi leggere tutto cliccando qui !

Published by

0 thoughts on “CURA DEL CAPELLO: IL MIO PERCORSO

  1. Bellissimo il tuo post, anch'io sto facendo una cura ai capelli, solo che i miei sono distrutti dalle tinte (non so se hai visto le foto sul mio blog) stanno molto peggio di tuoi 🙁
    kendra xxx

  2. No non l'ho ancora guardato! ^^ ho visto i tuoi ultimi post e li ho trovati molto carini! Purtroppo con le tinte, soprattutto se decolori, l'unica è tagliarli..anche di poco ma tagliarli ogni due mesi..purtroppo l'ossigeno delle decolorazioni fa reagire il piombo e altre sostanze contenute nel capello, rovinandolo definitivamente!

  3. Wow! *_* Hai fatto veramente un ottimo lavoro di foto, io non ci ho pensato a mio tempo a farle, sei stata bravissima! ^^
    Pensavo che lo shampoo di pilogen vorrei provarlo anch'io, perchè ultimamente i miei capelli si stanno un po' stressando, non so se è perchè non lavorando più passo tantissimo tempo a casa e quindi i capelli non stando all'aria aperta si avvizziscono o dipende da altro. Non vorrei che i miei capelli fossero come la mia pelle che dopo un po' si stufa delle cose che ci metto sopra ed inizia a dare di matto ^^;;

  4. Pensa dali che non l'ho fatto neppure apposta a fare le foto XD nei momenti di noia avevo il cellulare in mano e le scattavo per passare il tempo (ero proprio alla frutta XD XD )! secondo me ti troveresti benissimo con il bio bio!se ti capita di fare un'ordine da mondevert o dalla pilogen provalo perchè merita 🙂

  5. Cavolo Jo!! leggento il tuo post mi si sono rizzti letteralmente i peli nelle braccia (brrr che immagine orribile _._ ) e mi si è acceso un campanello di allarme.., infatti pure io DOPO L'USO DEL PANTENE e precisamente del PANTENE ULTRA LIGHT che pubblicizzano così tanto in tv e nelle riviste (PER CARITà STATECI LONTANTE è UN “TROJAIO!!”) HO AVUTO UNA BRUTTISSIMA DERMATITE, PRECISA COME LA DESCRIVI TU.. CON UN PRURITO DISUMANO, ADDIRITTURA COMINCIAVA IL PRURITO SUBITO DOPO AVER ASCIUGATO I CAPELLI :((( e che come dici tu ci vuole tantissimo per uscire da queste brutte cose.. io ho “risolto” .. (?) no vabbè.. diciamo che ho migliorato moltissimo con l'uso di uno shampoo erboristico all'aloe senza parabeni ne siliconi.. e adesso che uso lo shampoo ai semi di Lino dei Provenzali (si è vero contiene 4 tipi di parabeni, ohi ohi.. ma sono in fondo in fondo…).. adesso mi segno lo shampoo che dici tu , il BIO BIO, e vedo se lo trovo in quel di Perugia ^_^
    post preziosissimo!!! mitica!!! un bacio :* smuakkete -pamy-

  6. Ciao Pamy, sono contenta che il post ti piaccia! ^^ io purtroppo per riuscire a debellare del tutto la dermatite (non ho mai avuto forfora in vita mia sino a che non ho usato il pantene)sono dovuta andare dalla dermatologa!Ora infatti sto usando uno shampoo medico e finalmente non ho quasi più niente!La dottoressa mi ha poi detto di continuare con uno shampoo delicato quindi il bio bio baby va più che bene!Se vedi che tutto non torna a posto, mi raccomando, rivolgiti ad un medico..la dottoressa da cui sono andata, quando le ho citato il pantene ha fatto una faccia orripilata XD XD XD

Rispondi