CURA DEI CAPELLI ATTO V: cosa fare e cosa non fare

Ciao a tutte Naturine!! Riprendiamo la saga senza fine dedicata ai capelli!
Oggi vorrei dare qualche consiglio generico sulla cura dei capelli.. ovvero un piccolo vademecum di punti da rispettare per non stressare troppo la nostra amata chioma!
  1. NO AI LAVAGGI TROPPO FREQUENTI: ahimè questo è il punto che non riesco ancora a rispettare.. in linea di massima non si dovrebbero lavare i capelli più di 3 volte a settimana..
  2. NO AI PRODOTTI LAVANTI AGGRESSIVI E SILICONICI: come già detto i prodotti siliconici e a base di paraffina rivestono il capello di una guaina plasticosa che non lo fa respirare, rovinadolo e soprattutto disidratandolo.
  3. NO A PRODOTTI TERMOPROTETTIVI, GEL, GOCCE RISTRUTTURATI (sono silicone puro).
  4. NO ALLA PIASTRA: ultimamente c’è la diceria in giro che se la piastra ha le placche in ceramica il capello non si rovina.. purtroppo si rovina eccome, in quanto il calore cuoce il capello (e non c’è termoprotettore che tenga..)
  5. NO AL BRUSHING: se amate mettervi nelle mani dei parucchieri sarete degli abituè del brushing!Il brushing, altro non è che il metodo di asciugatura e stiratura che utilizzano i parucchieri (ovvero quello con spazzola tonda e phon a 2 cm dal capello). Questa pratica distrugge letteralmente il capello.. che visto al microscopio sembrerà un carciofo.
  6. NO AI TAGLI SFILATI: quando tagliate i capelli, ricordatevi di specificare che non volete sfilature! Le sfilature indeboliscono il capello e rendendolo più sottile, lo renderanno propenso alle doppie punte o direttamente allo spezzarsi.
  7. NO ALLE TINTE CHIMICHE: le tinture chimiche, per penetrare e colorare il capello, ne sollevano le cuticole rovinandolo.. Soprattutto se si fa la decolorazione il capello alla lunga potrebbe risentirne in quanto i prodotti schiarenti, per essere tali, fanno reagire il piombo contenuto naturalmente nel capello [questa del piombo nel capello ve la dico come l’ho sentita dalla professoressa di chimica..] rendendolo floscio e spento..
  8. NON PETTINARE ENERGICAMENTE I CAPELLI QUANDO SONO BAGNATI: essendo il capello di natura porosa, esso tende ad assorbire acqua durante il lavaggio. Spazzolare energicamente e con poca attenzione i capelli da bagnati equivale a spezzarli e strapparli nonchè rovinarli.
  9. SI AI PRODOTTI LAVANTI DELICATI
  10. SI ALL’UTILIZZO RAGIONATO DEL PHON: il phon andrebbe sempre utilizzato a basse temperature ed una distanza di almeno 15 cm dal capello.
  11. SI ALL’UTILIZZO DI PETTINE E SPAZZOLA DI LEGNO:  il legno è ottimo per i capelli in quanto antistatico e anti-rottura.
  12. SI AGLI IMPACCHI PRE-SHAMPOO: possiamo fare impacchi pre shampoo praticamente con tutto quello che abbiamo in casa: olii vegetali, miele, yogurt, hennè neutro, cacao in polvere ecc..
  13. SI AI METODI DI LAVAGGIO ALTERNATIVI: oltre agli shampoo, esistono metodi di lavaggio alternativi come il rassoul, la farina di ceci, il co-wash ecc..
  14. SI ALLE TINTE NATURALI: per colorare il capello possiamo ricorrere alle erbe tintore! Lawsonia inermis per il rosso, Indigofera tinctoria per il nero e Cassia obovata o italica, prese singolarmente o miscelate tra loro, offrono un’ampia gamma di colori tutti naturali che oltre a tingere il capello lo rinforzano e lo inspessiscono.
  15. SI AD UN RISCIACQUO ACIDO:  per aumentare la lucentezza dei capelli, fate sempre un ultimo risciacquo con un litro d’acqua tiepida e aceto di mele (un cucchiaio scarso o meno se avete la cute sensibile).
  16. FATE ATTENZIONE AI FERMAGLI E AGLI ELASTICI PER CAPELLI: sono da evitare tutti quegli elastici contenenti parti in metallo, becchi metallici che possono segnare o addirittura spezzare il fusto; sono preferibili elastici in spugna o di tessuti morbidi in grado di avvolgere il capello senza rovinarlo. 

Direi che anche per oggi ho concluso..alla prossima ragazze 😀

    Published by

    0 thoughts on “CURA DEI CAPELLI ATTO V: cosa fare e cosa non fare

    1. Bellissimo vademecum *_*
      Io certe cose non le rispetto, più che altro per mancanza di tempo – tipo l'asciugatura con il phon – ma non vedo lora che arrivi l'estate per farli asciugare all'aria *_*

    Rispondi